Allungamento degli arti

L’allungamento degli arti è una pratica chirurgica nota da qualche tempo, a cui si sottoponevano in passato, solamente i soggetti affetti da nanismo. Recentemente, tuttavia, l’allungamento degli arti viene sempre più richiesto da persone che desiderano allungare la propria statura di qualche centimetro. Cerchiamo allora di comprendere in che modo è strutturata questa procedura tutt’altro che semplice, che è composta da tre fasi consecutive.

La prima fase è l'operazione chirurgica di osteotomia e la fissazione affidabile con un apparecchio ortopedico speciale. A seguire, uno step rappresentato dallo stretching, mediante una tecnica che permette la crescita a circa1 millimetro al giorno. La durata del periodo di distrazione dipende da quanti centimetri il paziente desidera allungare le gambe e impiega circa 2 - 3 mesi. Infine, una terza fase di consolidamento (fissazione), che richiede almeno due interventi e un periodo di determinazione di 4 - 6 mesi. Al termine del periodo di consolidamento i frame vengono rimossi.